Web Master
 

Posta elettronica:

castelciuff@yahoo.it

 

telefono:

3803.2076.92

 

Indirizzo

00063 Campagnano di Roma - via dei Condotti, 48 G

 

Visite:  

  

Sommario:

Home
Indice dei commenti
note legali
Armando
 

...in costruzione....

 

 

 

 

 

 

 

"La finestra sul cortile"

 sito di scienza e fantascienza

Raccolta di pensieri ed opinioni sulla vita extraterrestre

 

La legge di Murphy (Tutto ciò che può accadere, accadrà)

- soggetto cinematografico proposto da Roberto Castellano .

Prologo

"Ai confini della realtà": era questo il titolo di una fortunata serie televisiva ove fatti inesplicabili aprivano al telespettatore prospettive imprevedibili, ma, a distanza di molti anni, l'esperienza induce a meditare su quanto sia vera la legge di Murphy (tutto quello che può accadere, accadrà). Così che il 26 Novembre del 2018, non ancora abituati alle prodezze delle sonde "Opportunity" e "Curiosity" abbiamo assistito, come fosse un fatto banale, all'approdo marziano della sonda Insight, tanto intelligente da affrontare senza necessità di guida umana le difficili scelte richieste dalla atmosfera di questo "vecchio" pianeta. Infatti Insight ha risolto brillantemente quei problemi di pilotaggio che uno (o una) fra noi forse non avrebbe saputo assumere con altrettanta freddezza. Il pianeta Marte (con tutti i suoi misteri) rappresenta per il momento l'unica, sia pur difficile meta che l'espansione dell'uomo ha davanti a sè per riempire di speranza il futuro incerto. Così la colonizzazione di Marte non sembra necessitata tanto da motivi scientifici, quanto logistici. Gli eventi che si preparano sfiorano così i sogni della più sfrenata fantascienza. Alcuni scienziati già ipotizzano una futura "terra-formazione" del pianeta Marte, mentre la manipolazione del genoma umano fa addirittura pensare di poter creare bambini capaci di vivere comodamente respirando l'atmosfera marziana. Oggi ciò che appariva un tempo impossibile per vincoli scientifici o morali, è oggi accettato come un fatto normale. Chi sa dunque cosa riserva il futuro alle prossime generazioni. ma una cosa è certa: tutto quello che potrà accadere, accadrà.

Il soggetto.

Nell'anno 2050 le ricerche sui motori ultraluce è allo stallo e l'unica prospettiva per la colonizzazione sembra concentrarsi sul  Pianeta Marte, la cui "terra-formazione" si palesa però troppo ardua e costosa.

Tra le montagne del Colorado una coppia di biologi di alto livello, (Frank Tanner e Laura Tompson), sono impegnati, presso la propria ultratecnologica fattoria/laboratorio, in una ricerca avanzata sulla creazione di esseri umani geneticamente modificati (HGM), ma operano sotto la sorveglianza di una apposita Commissione etica, il cui Presidente é John Harper.

Finalmente Frank e Laura riescono a collegare la  macchina operatrice biologica con un programma computerizzato che consente di elaborare modifiche al genoma umano secondo la volontà dell'operatore e ne informano prontamente il loro supervisore.

La Commissione,dopo molte riflessioni, superati i dubbi di Harper,  approva il progetto che consentirebbe la colonizzazione di Marte. Si tratta di concepire sulla Terra da genitori umani un maschio ed una femmina geneticamente adattati all'atmosfera di Marte, per trasportare poi i novelli "Adamo ed Eva" ancora bambini su Marte, ove farli crescere dai propri genitori terrestri.

L'esperimento riesce e le due coppie prescelte (oltre a Frank e Laura, Jim Hannover e Linda Kent) partono insieme ai loro bambini "speciali" per il Pianeta Rosso.

Giunti sul Pianeta Rosso, i due bambini crescono e diventano due forti giovani. Essi però, sin da bambini frequentano in segreto una particolare grotta marziana ove sono contattati da una misteriosa entità vivente che con sapiente ironia diventa loro amica e che scherzosamente essi chiamano "lo zio".

Un brutto giorno tuttavia  i giovani scoprono di essere stati colpiti da uno strano virus che rischia di portarli rapidamente alla morte. I biologi/genitori cercano disperatamente di salvarli, ma le cure sono inefficaci. Intanto sulla Terra l'umanità é giunta ai ferri corti e minaccia una guerra nucleare.

Alla fine, tuttavia, lo "zio" scopre le proprie carte, racconta la storia del Pianeta Rosso (che è anche la sua) e riesce a salvare i due giovani "marziani" a condizione che sulla Terra ritorni la pace. In tal modo i due giovani  potranno fondare su Marte un nuovo futuro, oltre a dare nuove speranze all’umanità rimasta sulla Terra.

                                                                                                                Roberto Castellano